Come creare un piano editoriale per i social media

come creare un piano editoriale per i social media

I servizi di marketing di cui un’azienda può usufruire sono tantissimi, in primis la creazione di un piano editoriale. Senza un piano editoriale, difficilmente si riuscirà ad avere costanza nella condivisione di contenuti di qualità.

Ogni post che viene pubblicato dovrà contenere informazioni che i clienti possano apprezzare o trovare interessanti. Questo li spingerà ad interagire e mantenere il loro interesse nei confronti del brand.

Se ci si dovesse trovare a creare post all’ultimo minuto, capiterà di pubblicare senza una logica nelle pubblicazioni e questo avrà conseguenze negative sui risultati dei post o sulle campagna in generale. 

Perché hai bisogno di un piano per la tua strategia di social media?

Potrebbe sembrare che condividere immagini, video e altri contenuti sia una questione di pochi secondi.

In realtà, la ricerca e la creazione di materiali da condividere richiede tempo e organizzazione.

All’interno di una strategia di social media marketing, la programmazione è necessaria per avere una regolarità nelle pubblicazioni che viene apprezzata dagli utenti. I social infatti favoriscono le visualizzazioni ai post dei profili più attivi.

Senza un piano editoriale sarà impossibile mantenere una certa regolarità nel tempo! 

Dopo l’entusiasmo iniziale, spesso, le aziende perdono costanza per mancanza di tempo o diminuzione di interesse verso i canali social. Il content marketing funziona bene solamente se si ha continuità nel tempo. Per avere costanza è necessario programmare tutto in anticipo, 

stabilendo quali e quanti post pubblicare ogni settimana e organizzandoli in tempo.

La pianificazione dei profili social

Per portare a termine ogni step è necessario elaborare un piano editoriale e rispettarne le tempistiche. In questo modo si riuscirà ad organizzare meglio le varie fasi che precedono la pubblicazione. Ogni post presuppone una ricerca e una fase creativa che non possono essere fatte all’ultimo minuto.

Oltre alla pianificazione è importante la possibilità di programmare i post in orari precisi: orari determinati dal social o dal target. 

È necessario fare tutto il possibile per ottenere una maggiore visibilità fin da subito: una strategia efficace è quella di condividere i post nei giorni e nella fascia oraria in cui l’audience di riferimento è più attiva. 

Crea contenuti adatti al tuo pubblico

Ancora prima di iniziare a cercare materiali da condividere sui social network, bisogna capire quali siano i contenuti che piacciono all’audience di riferimento.

Se si ha già un account attivo può essere untile cercare tra i vecchi post quelli che hanno ottenuto i migliori risultati, questo potrebbe aiutare a capire le preferenze del pubblico.

Un metodo più preciso e che richiede meno tempo è quello di fare unanalisi approfondita dei canali social.

Esiste un numero ideale di pubblicazioni in base al social network?

Ecco le linee guida per i più popolari:

  • Facebook: 3 – 10 volte a settimana
  • Twitter: almeno 5 volte al giorno
  • Linkedin: 2 – 5 volte a settimana
  • Pinterest: 5 – 10 volte al giorno

E’ bene ricordare che è meglio un post ben fatto di due mediocri ed è meglio basare la frequenza dei post su dati provenienti da un’analisi approfondita dell’audience, invece che su stime generiche.

Se si pianificherà bene il piano editoriale e i contenuti saranno rilevanti e coinvolgenti, un ritorno degli investimenti non tarderà ad arrivare.

Le piattaforme di social media management o un’agenzia fidata

Le piattaforme di social media management possono aiutare a pianificare, programmare e successivamente tracciare ogni post che si condivide. 

Un’agenzia di marketing può aiutare nella gestione delle pagine social analizzando la concorrenza, per esempio. Strutturando i contenuti in modo che riescano a raggiungere in modo ottimale il target e pianificando i post negli orari in cui gli utenti sono più attivi.